/ NEWS
News
19 luglio 2018
Burberry distrugge rimanenze di magazzino (32 mln di euro)

Secondo il dato riportato da Bloomberg, Burberry avrebbe fisicamente distrutto prodotti finiti per un valore di circa 32 milioni di euro, scatenando le ire degli investitori, che avrebbero preferito acquistare a prezzo ribassato i prodotti.

Le eccedenze di magazzino rappresentano da sempre un problema, soprattutto per il fast fashion ( è noto lo scandalo di H&M, che nell’ottobre del 2017 ha distrutto tonnellate di capi intonsi e ancora vendibili) ma anche il mercato del lusso si trova spesso a dover fare i conti con questa problematica.

Per ovviare al problema, Burberry ha deciso di attuare una politica di ribasso dei prezzi al dettaglio in Cina, mentre il ministero delle Finanze cinese ha abbassato i dazi di importazione del 21%, con l’obiettivo di incentivare gli acquisti nel mercato del lusso.

According to the figure reported by Bloomberg, Burberry would have physically destroyed finished products worth about 32 million euros, triggering the ire of investors who would have preferred to buy the products at a reduced price.

Inventory surpluses have always been a problem, especially for fast fashion (the H&M scandal is known, which in October 2017 destroyed tons of unconsumed and still salable items) but also the luxury market often finds itself having to to deal with this problem.

To solve the problem, Burberry has decided to implement a policy of falling retail prices in China, while the Chinese Ministry of Finance has lowered import duties by 21%, with the aim of encouraging purchases in the luxury market.

No Comment 0 , , , ,

There are 0 comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *