/ NEWS
Eventi, News, Runway, Tendenze
6 marzo 2017
La moda è femminista.

Da sempre, la moda influenza e si lascia influenzare da ciò che accade nel mondo. E il mondo, oggi più che mai, parla al femminile. Dalla global march subito dopo l’elezione di Donald Trump, allo sciopero tutto al femminile previsto per l’8 marzo, in concomitanza con la festa della donna, le iniziative che spingono alla sensibilizzazione dei diritti delle donne sono sempre più numerose, e il mondo della moda non poteva di certo restare a guardare. Osservando le ultime sfilate, la contaminazione del new feminism è più che evidente: la t-shirt di Maria Grazia Chiuri, “We should All Be Feminist” è già un cult; la scritta “Fashion is about the everyday and the everyday is the political stage of our freedoms” fa da cornice alla sfilata Prada; Bella Hadid sfila con orgoglio per Prabal Gurung con la t-shirt “The Future is Female”.

Merita una menzione particolare la sfilata di Missoni: il rosa è il colore dominante del fashion show, a partire dall’invito, che raffigura proprio il Monte Rosa; tutti gli invitati indossano il famoso Pussy Hat, il cappellino con le orecchie indossato durante la #womensmarch; il tutto culmina nel gran finale, dove Angela Missoni sfila assieme alla sua famiglia, alle modelle, e a tutti gli invitati alla sfilata, lanciando un messaggio importantissimo: l’unità può essere determinante per sconfiggere l’odio, l’indifferenza e la paura.

DEPRIMERAF1 DEPRIMERAF2 DEPRIMERAF3

No Comment 0 , , , , , , ,

There are 0 comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>