/ NEWS
Marketing, Media, Tendenze, Web Marketing
5 novembre 2015
Real not real · two faces of the same network

#RICREATEYOURSELF

Instagram, tra finzione, creatività, sponsorizzazione e community. Il caso Essena O’Neill ha fatto molto parlare – tra discussione e sensibilizzazione.
La modella e influencer australiana ha messo in luce come i contenuti pubblicati non appartengano alla sua vita reale ma siano frutto di un’operazione di personal branding accuratamente costruita – scatto dopo scatto -.
Daltro canto ci sono i Brand, sempre più social, sempre più aperti alla “normal life” o all’apparenza della stessa, che hanno trovato il loro principale canale comunicativo nella ricerca della social community.

Dalle collezioni lanciate esclusivamente su Instagram di Versace, ai selfie di Dolce e Gabbana fino ad arrivare a Gucci, che con l’hashtag #GucciGram invita artisti, illustratori, art director e fotografi, a partecipare attivamente ad una sorta di officina creativa del web, invitandoli a reinterpretare opere d’arte, fotografie d’autore e icone mondiali contaminandole con i motivi dell’ultima collezione della Maison. Un laboratorio artistico in cui tutti sono chiamati a partecipare, dando il proprio contributo alla reinterpretazione della collezione, o perchè no, fungere da ispirazione nella mente del direttore creativo Alessandro Michele.

Creatività ed apparenza, fra chi invita a partecipare alla community e chi dice no alle regole dell’apparenza fine a se stessa, i due lati della moda, quelli che da sempre affascinano tanto quanto fanno discutere, si ritrovano, tali e quali nella comunità della rete. E sono più vivi che mai.

social

 

Instagram, between fiction, creativity, sponsorship and community. The case “Essena O’Neill” has created quite talking – including discussion and awareness.
The Australian model and influencer has revealed as published content does not belong to his real life but are the result of an operation of personal branding carefully constructed – shot after shot -.
On the other side there are the Brands, increasingly social, increasingly open to the “normal life” or the appearance of her, which have found their main communication channel in the social community.
From Versace’s collections launched exclusively on Instagram to the Dolce & Gabbana selfie, until Gucci, that with the hashtag #GucciGram invites artists, illustrators, art directors and photographers to actively participate in a creative workshop on the web, inviting them to reinterpret pieces of art, photographs and global icons contaminating them with the reasons for the latest collection of the Maison. An artistic laboratory where all are called to participate, making its contribution to the re-interpretation of the collection.

Creativity and appearance, among those invited to participate in the community and those who say no to the rules of appearance’s sake, the two sides of fashion, those that have always fascinated as much as they discuss, get together, as they are in the community of network. And they are more alive than ever.

No Comment 0 , , , , , , , ,

There are 0 comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>