/ NEWS
Runway, Tendenze
2 marzo 2016
Rich Punk hype?

Dalle ultime sfilate di moda emerge una tendenza: vintage, destroyed e lusso.
 

Basti osservare l’ultimo show di Yeezy, brand di Kanye West presentato a New York durante l’ultima settimana della moda: oggetti di culto volutamente bucati e distrutti mixati a capi basici e super minimal che ricordano lo stile di Helmut Lang negli anni ‘90. Lo stesso Olivier Rousteing, direttore creativo della maison Balmain, ha firmato una collaborazione per la nuova collezione mixando capi lussuosi di pelliccia ad altri ultra scintillanti con gonne e abiti in maglia di jersey distrutti.

 
Un ritorno del minimalismo “povero” alla Martin Margiela? Voglia di rich punk?
 

Le magliette effetto destroyed e tenute solo da spille da balia di Vivienne Westwood degli anni passati fanno il loro come-back e diventano veri oggetti di culto per collezionisti; il mix and match tra finto povero e super lussuoso è oggi più attuale che mai, basti dare un occhio alla nuova collezione di Alessandro Michele per Gucci per rendersene conto: richiami alla pop culture anni 80 mixata magistralmente con pellicce colorate, ricami e stampe d’altri tempi, un punk renaissance, come viene definita dal giovane designer.

 

Lo stesso mix che ritroviamo al Palladium Center di Los Angeles per la presentazione dell’ultima collezione di Hedi Slimane per Saint Laurent: un passato accostato e mixato che ci ricorda la strada, che ricorda l’atmosfera dei mercatini vintage e allo stesso tempo risulta essere estremamente ricca e proveniente dal futuro

 

12788404_10208879903020197_651400935_o

A new trend comes from last fashion shows: vintage, destroyed and luxury.
During the last Yeezy fashion show, Kanye West brand presented on New York fashion week, we can fine some details: cult items destroyed and worned down mixed with super basic minimal clothes, like 90’ies Helmut Lang stuffs.
Olivier Rousteing, Balmain Ad, signed a mini collaboration for this new collection mixing luxury fur items, sparkling embroidered clothes with jersey skirt and dresses destroyed.
We are watching at a “poor” Martin Margiela minimalism? Rich punk hype?
The Vivienne Westwood destroyed t-shirt assembled with safety pins from the last decade came back and became contemporary cult and collectable objects; the mix and match between fake poor and super luxury is really contemporary today, could you see the new Alessandro Michele fashion show for Gucci to notice this trend: 80ies pop culture influences masterfully mixed with colorfull fur, embroidery and patterns from the past, the punk renaissance, as the young designer said about his collection.
We can find the same mix at the Palladium Center in LA during the presentation of the last collection by Hedi Slimane for Saint Laurent: we can see a vintage past wardrobe pasted and mixed, that comes from the street, that remands to vintage markets at the same time is extremely rich and from the future.

No Comment 0 ,

There are 0 comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>